Finora ci avete visitato in 40425.

Instagram

Facebook

[U18 INVOLLEY] Una battaglia col coltello fra i denti!

05/12/2018

Vivigas Arena Volley Team Verona 3 - INVOLLEY #notabene Peschiera 2 (25-12; 15-25; 25-19; 17-25; 15-10

Partita gustosa e intensa quella andata in scena a Castel D’Azzano domenica pomeriggio tra Vivigas Arena Volley Team Verona e INVOLLEY #notabene Orotig. Le due squadre hanno lasciato sul campo buone dosi di sudore per cercare di aggiudicarsela, facendo così entusiasmare i numerosi spettatori presenti sugli spalti. A spuntarla sono state le padrone di casa, che però si sono trovate davanti avversarie agguerrite che per poco non riescono ad espugnare il campo azzanese.

Mori schiera per tutto il match Labbarki in regia opposta a Zamboni, Tosoni e Hoxha in banda, Rosa e Biondani al centro, Brunelli in seconda linea. Le nostre partono abbastanza bene, e riescono a contenere le giocate avversarie, rispondendo a tono. Questo fino al 10° punto, perché poi Vivigas tenta di scappare via, grazie a qualche battuta vincente ed alzando la voce a muro. Mori ferma il tempo sull’11-15, e poco dopo sull’11-18, per tentare di fermare l’ascesa avversaria, ma invano, perché l’Involley riesce a piazzare solamente il 12° punto con un attacco al centro di Biondani, prima che le padrone di casa decretino la fine del set, dimostrando in modo chiaro le proprie intenzioni.

Le nostre però sembrano non essersi fatte intimorire, ed iniziano il 2° tempo piazzando un parziale di 6-1 grazie ad un ace ed una pipe vincenti di Tosoni, e agli attacchi di Hoxha e Rosa. Le azzanesi però non demordono, e si riavvicinano sul 6-4, salvo poi entrare in un vortice fatto di loro errori e di conclusioni vincenti delle nostre, che le distacca fino al 13-7. Anche le nostre commettono qualche errore in battuta ed in attacco, facendo riavvicinare le avversarie fino al 14-11, ma il passo che porta l’Involley al 19-11 è breve, così come è breve il raggiungimento del 23° punto con un attacco prima ed un ace dopo di Hoxha. Le padrone di casa riescono a scrivere a referto il loro 14° punto, che sarà anche l’ultimo perché ci pensa Tosoni a decretare la fine del set con due attacchi vincenti da posto 4.

Pareggio dei conti, si va al terzo set. Qui le due compagini innescano un bel duello, condito da errori ed attacchi vincenti da entrambe le parti, e che fila via punto a punto fino all’allungo delle padrone di casa sull’11-14. L’Involley non demorde e grazie ad una girata di 2^ intenzione di Labbarki prima, un pallonetto di Tosoni ed una diagonale di Hoxa dopo, innescate da due grandi difese di Brunelli su attacchi avversari, si riavvicina e supera l’Arena portandosi sul 18-17. Le nostre sembrano ben predisposte, ma Vivigas piazza un attacco ed un ace vincenti, costringendo Mori al time out. Al rientro in campo le avversarie cercano di chiudere, e grazie a qualche nostro errore, ci riescono, portando il parziale sul 2-1 a loro favore.

Quarto set, le nostre tentano di ripareggiare i conti partendo subito forte con un bell’attacco di Zamboni da posto 2, ed allungando fino al 6-2 quando coach Merlanti ferma il gioco. Alla ripresa, l’Involley imposta una bella fase di gioco, difendendo bene gli attacchi avversari e portando il punteggio sul 9-2. Le avversarie tentano di ricucire lo strappo, ma non riescono mai ad attuare una rimonta concreta. Su un ace di Tosoni, che porta il punteggio sul 14-8, Merlanti si gioca il 2° time out. Le azzanesi si riavvicinano in qualche frangente sfruttando qualche nostro errore, ma nella fase finale l’Involley trova il piglio giusto prima con due ace consecutivi di Rosa, poi con un muro di Labbarki, poi ancora con un mani out di Tosoni, fino ad arrivare al 24-17 con un attacco vincente di Zamboni da posto 4 e al 25 con un ottimo ace di Labbarki. 

Nell’ultimo parziale a disposizione, le nostre si aggiudicano subito il primo punto con un bel muro di Rosa, tentando in seguito di guadagnare qualche lunghezza di vantaggio, ma non riuscendoci. Le azzanesi non mollano e restano al palo fino a sopravanzare sul 3-6, quando Mori ferma il tempo. Il tentativo di bloccare l’avanzata avversaria non sortisce l’effetto sperato, e le padrone di casa allungano fino al 3-8, e dopo il cambio campo, aggiungono altri due punti al già corposo vantaggio guadagnato. La fase di gioco è ben condotta da entrambe le parti, ma le avversarie sono più precise, e nonostante un tentativo di recupero delle nostre sull’8-13, riescono a guadagnare il 14° punto. Labbarki accorcia con una stampata sul 10-14, ma l’ultimo scambio, dove si è vista un’altra bella fase di gioco, è a favore dell’Arena, che chiude con un attacco vincente da posto 2, aggiudicandosi il match.

Le nostre mini-bulls strappano un punto ad una compagine certamente più fisica e ben assestata, mettendo in campo una buona dose di grinta e volontà di guadagnarsi ogni pallone. Bravissime ragazze!

Prossima partita domenica 16/12 alle ore 16, contro Pallavolo Zevio, presso il palazzetto di Ponti.

Fonte: Luca Brunelli, Pallavolo Peschiera

Le foto della settimana

I nostri sponsor

Classifica Serie D

Pos.SquadraPunti
1VOLLEY BELLADELLI29
2VOLLEY CREAZZO INGLESINA28
3VOLLEY POJANA SOSSANO26
4ALTAIR21
5ADUNA VOLLEY PADOVA 17
6ALUTECNOS EUGANEA16
7DINAMICA VOLLEY SOLESINO16
8VOLLEY SOTTORIVA14
9ANTHEA VOLLEY VICENZA13
10CONSULENZA ENERGETICA12
11FUTURVOLLEY AP D9
12VIVIGAS ARENA VTV VERONA6
13VOLLEY BUSSOLENGO3
14TVA - MT IMPIANTI BAGNOLO0

Link utili

Sito generato con sistema PowerSport